Il Comune di Cigole in Facebook!
[Torna alla Home Page] 19 Febbraio 2020. E' Mercoledì e sono le 20:22
Ti trovi in Home Page > Storia di Cigole > Il contesto
La notizia pubblicata è la seguente:

Il contesto ambientale e territoriale
L'immagine rappresenta: La cascina Belvedere

La superficie territoriale del Comune è di 9,94 km2 con livelli variabili dai 62,5 m s.l.m. nel punto nord-ovest (presso la cascina Gambaro) ai 44,3 m al confine sud presso l’alveo del Mella.

Il corso fluviale segna tutto il limite orientale del territorio comunale ed è caratterizzato da un percorso meandri forme, con piacevoli terrazzamenti che vivacizzano la verde e ben coltivata pianura. Il fosso Caglione, con altri corsi d’acqua minori di formazione naturale, solca trasversalmente parte del territorio comunale. Nessuna frazione ne costella il suo territorio, punteggiato qua e là solo da cascine.

Di esse la più maestosa è la cascina Belvedere, ascrivibile alle architetture fortificate che nel ’500 si elevavano nella Pianura bresciana quali strutture d’avanguardia di quella straordinaria stagione che fra XVI e XIX secolo porteranno ad una intensa proliferazione delle architetture rurali. Altre realtà legate alla produzione agricola sono la cascina Martinoni, il Fenil Nuovo, la cascina Gambaro, il Fienile Bassa, l’azienda Antoniana.

Elegante la porzione residenziale nella cascina al civico n° 40 di via P. Farina, con portale rustico di disegno secentesco che ricorda, seppure in versione rustica, i due portali in pietra di botticino sotto il porticato di palazzo Cigola-Martinoni che rimane la presenza più rilevante dell’architettura civile del paese .

Altre realtà meritevoli di menzione:

  • il fronte prospettico dei civici dal n°2 al n°10 di via Roma;
  • il portale al civico n° 6 di via S.Rocco, con pavimentazione superstite del passo carrabile che immette in un bel porticato interno, composto da colonne in pietra ed eleganti archi;
  • il portichetto rustico d’impronta medioevale al civico n°1 di vicolo Speranza.
  • il portale al civico n° 6 di via S.Rocco, con pavimentazione superstite del passo carrabile che immette in un bel porticato interno, composto da colonne in pietra ed eleganti archi;
  • il portichetto rustico d’impronta medioevale al civico n°1 di vicolo Speranza.

Tra le alture che più d’altre spiccano dal rimanente piano di campagna :

  • quella del castello;
  • quella presso il Molino Nuovo;
  • quella della chiesetta di S.Pietro.

Per l’architettura sacra, oltre alla parrocchiale, si citano S.Pietro, con gli affreschi settecenteschi del protiro, S.Rocco e la neogotica chiesetta delle Canossiane.
Poco fuori l’abitato, in direzione Manerbio, una croce marmorea riporta la data 19 agosto 1798.
Indica la direzione per i I Morti di Valbruna.


© Tutti i diritti riservati // Comune di Cigole - Via Roma, 19 - 25020 Cigole (Bs)
Tel.: 030959126/0309959767 Fax: 0307772152 - email: municipio@comune.cigole.bs.it
email PEC: protocollo@cert.comune.cigole.bs.it Partita IVA: 00577220981 - C.F: 00760060178
Codice Univoco ufficio (fatt.elettronica): UF2M16
Politica sui cookies
Valid XHTML ! Valid CSS ! Leggi la dichiarazione di accessibilità per il sito del Comune di Cigole
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies.